Home Chi siamo Gino Memory Lo spettacolo Contatta Gino
Home
Chi siamo
Gino Memory
Lo spettacolo
Contatta Gino
 




 
 

La strada parla attraverso le storie delle persone che la vivono e la attraversano. E così i luoghi divengono memoria del vivere nelle costruzioni, in artefatti e nelle idee che li abitano.

Gino Memory ha sviluppato la capacità di ascoltare queste storie perché andando in bicicletta riesce a percepire il linguaggio del vento e la strada gli racconta la sua storia. Storia fatta di buoni e brutti ricordi ma che solo un orecchio attento e che ha re-imparato ad ascoltare, può sentire. E allo stesso modo il tempo ritorna ad essere tempo per la vita che accoglie e accetta quanto i luoghi possono raccontargli. La bici riporta l'uomo ad un ritmo più naturale del vivere permettendogli di ri-osservare i luoghi in cui vive ed è immerso, con altri occhi perché viaggiano ad altre velocità. Il pensiero vaga lontano senza limiti se non quelli dell'umana energia e dove la stanchezza diviene realmente l'unico limite sempre attraversabile. E così i luoghi danno la possibilità di parlare di Altro attraverso storie comuni e apparentemente banali.

Il progetto è innovativo perché valorizza i luoghi attraverso i racconti delle persone che li abitano e li vivono. Saranno le stesse persone sulla scena ad animarli e raccotarli. Diviene riscrittura e messa in scena ampiamente partecipata da parte di tutta la popolazione, creando valore e patrimonio per la stessa comunità. Incentiva l'utilizzo della bicicletta e propone la visione degli stessi spazi, attraverso differenti visioni caratterizzate dall'arte di un nuovo modo di vedere e vivere il tempo quotidiano. Diviene documento per storie stanno via via dimenticandosi e utilizza un linguaggio altamente fruibile come quello della clownerie. Inoltre il progetto potrà essere replicato ovunque perché la struttura potrà essere spesso la stessa o variare a seconda del contesto, ma avere per protagoniste le storie del luogo specifico. Gli spettacoli avranno per scenografia i luoghi dell'accadere e saranno registrati perché possano essere utilizzabili anche come materiale educativo per le scuole e le istituzioni del territorio.

La regia della performance strutturale è stata affidata a Bano Ferrari per la sua lunga carriera di clown e la grande capacità di entrare in relazione con l'Altro.

Il costo di organizzazione sarà molto contenuto perché non è necessaria di scenografia o alloggiamenti vari. I laboratori verranno organizzati e ospitati dalle comunità così come per i membri del team di lavoro.

 

 
Site Map